PANACEA è un Network Tematico promosso dal PEI-AGRI e finanziato dal programma Horizon 2020 dell’UE. 

Il Partenariato Europeo per l’Innovazione “Produttività e Sostenibilità dell’Agricoltura” (PEI-AGRI) è stato lanciato dalla Commissione Europea nel tentativo di promuovere l’innovazione nei settori agricolo e forestale e di avvicinare ricerca e pratica. Il PEI-AGRI è stato creato come un nuovo modo per aiutare i settori agricolo e forestale a diventare più produttivi, sostenibili e in grado di affrontare le sfide attuali, come la concorrenza più agguerrita, i prezzi di mercato più volatili, i cambiamenti climatici e le norme ambientali più severe.

Il PEI-AGRI è focalizzato sulla creazione di partenariati e sul collegamento di persone di diversa estrazione professionale nella rete PEI-AGRI attraverso diversi tipi di attività, come Gruppi Operativi e Focus Groups PEI-AGRI. Diversi attori nell’ambito dell’innovazione e dell’agricoltura – agricoltori, consulenti, ricercatori, imprese agricole, ONG e altri stakeholders – lavoreranno insieme, condivideranno le loro idee e trasformeranno le conoscenze esistenti in soluzioni innovative e risultati di ricerca che possono essere più facilmente messi in pratica.

Il Service Point PEI-AGRI Service Point agisce come mediatore all’interno della rete PEI-AGRI, migliorando la comunicazione e la cooperazione tra tutti coloro interessati all’innovazione in agricoltura: agricoltori, ricercatori, consulenti, imprese, gruppi ambientalisti, gruppi di interesse dei consumatori e altre ONG.

Un comitato direttivo di alto livello ha dato il via al PEI-AGRI fornendo orientamenti strategici per la sua attuazione. Coordinando la ricerca agricola attraverso l’European Research Area, il Comitato Permanente per la Ricerca Agricola ((Standing Committee for Agricultural Research – SCAR), che consiste di rappresentanti degli Stati Membri e dei Paesi Candidati e Associati, si è impegnato ad assistere il PEI-AGRI attraverso lo sviluppo di strumenti innovativi di Horizon 2020. Fornisce consulenza tramite un gruppo di lavoro dedicato sui Sistemi di Conoscenza e Innovazione Agricola AKIS).